mercoledì 4 febbraio 2009

pane al pane, vino al vino

«Mi ricorda Caligola - ha affermato - anche per le modalità con cui sceglie i suoi collaboratori. Verrà ricordato come Caligola e non come Adriano».
«Mi fa una pena infinita - ha ribadito l'ex presidente della Sardegna - perché nemmeno all'età di 73 anni, riesce a raggiungere quella maturità, quella serietà e quel minimo di distacco dalle cose. Ma ancora di più mi fa pena perché nemmeno con quella che si chiama la grazia di stato, cioè il suo ruolo istituzionale, riesce a migliorare. Tanti uomini con mille debolezze sono diventati migliori quando hanno avuto responsabilità così importanti.
Di lui questo, purtroppo, non si può dire».

grazie Renato.

2 commenti:

Pacy ha detto...

MITICO SORU!!!

Bastian Contrario ha detto...

Che dire.....tutti concordano...ma poi le elezioni le vincono sempre loro.....mmaaahh